Fluoro: un grande aiuto per la salute dei denti di grandi e piccini

Assicurarvi di assumere una quantità di fluoruro sufficiente è la precauzione più importante per evitare le carie.

Il fluoruro non fa bene solo ai bambini. Tutti dovrebbero assumere fluoro ogni giorno.

Venti anni fa, i dentisti pensavano che il fluoruro servisse soprattutto a rafforzare i denti in crescita prima che spuntassero. Per questo tutta l’attenzione era rivolta ai bambini. Oggi si è dimostrato che il fluoro ad uso topico (dentifrici, collutori e trattamenti a base di fluoro) svolge un ruolo più importante nella lotta alla carie che nel rafforzamento dei denti durante la crescita.

Tutti dovrebbero assumere fluoruro ogni giorno. Tuttavia alcuni adulti sono più a rischio di altri e dovrebbero assumerne una dose maggiore. Per scoprire se siete maggiormente a rischio, ponetevi le seguenti domande:

1. Sto assumendo farmaci che provocano secchezza delle fauci? Ho una malattia che provoca secchezza delle fauci?
Molti adulti assumono farmaci che provocano secchezza delle fauci o xerostomia. Molti farmaci comuni hanno questo effetto collaterale, compresi quelli per le allergie, gli antistaminici, gli ansiolitici e gli antiipertensivi.

Anche alcune malattie, in particolare la sindrome di Sjögren, possono provocare secchezza delle fauci.

Senza la saliva, i pazienti sono maggiormente soggetti alla carie. Ciò avviene perché la saliva aiuta a neutralizzare gli acidi in bocca e lava via le particelle di cibo che alimentano i batteri responsabili della carie. La saliva contiene anche molti elementi, tra cui il fluoro, che aiutano a combattere la carie.

Se siete soggetti a secchezza delle fauci, provate a utilizzare un collutorio al fluoruro per lubrificare la bocca e proteggere i denti. In farmacia sono disponibili anche sostituti della saliva. Non interrompete l’assunzione dei vostri farmaci! Alcune persone sciolgono in bocca caramelle per aumentare il flusso della saliva. In realtà, però, non fanno altro che accrescere la quantità di zucchero. Bevete più acqua e se non potete fare a meno di mangiare caramelle, scegliete quelle senza zucchero e assumete ogni giorno un po’ di fluoro.

2. Le mie gengive si sono ritirate così tanto da lasciare i denti scoperti? Il dentista ha diagnosticato il problema?
Una volta raggiunta l’età adulta, avrete probabilmente sofferto di una forma di malattia parodontale, che provoca la recessione delle gengive e una maggiore esposizione dei denti. Questa condizione favorisce la proliferazione dei batteri e vi rende particolarmente suscettibili alla carie nelle radici dei denti. Ad esempio, più della metà degli adulti di oltre 75 anni presenta carie delle radici. Se il dentista vi ha curato una malattia parodontale, le vostre gengive potrebbero aver assunto una forma diversa e le radici potrebbero essere ancora esposte e, di conseguenza, a rischio di carie.

Per proteggere le radici dei denti, il dentista potrà applicare una vernice o un gel al fluoro e vi consiglierà l’uso di un collutorio o di un gel al fluoruro.

3. Lo scorso anno ho subito un’otturazione?
Se la risposta è sì, potreste essere soggetti a rischio. La necessità di un’otturazione un volta all’anno o ogni due anni può rappresentare un campanello d’allarme e segnalare una carenza di fluoruro.

4. Ho corone o ponti?
I denti con corone non sono immuni da carie. Finché si hanno denti naturali, il rischio di carie rimane. Se avete ricostruzioni con corone o ponti, l’area in cui la corona incontra il dente è a rischio di carie, per cui assumete fluoro.

5. Porto un apparecchio fisso?
Molti adolescenti e adulti portano apparecchi ortodontici. Gli apparecchi intrappolano i batteri e rendono difficile lo spazzolamento. Potrebbero svilupparsi carie intorno agli attacchi dell’apparecchio, per cui si consiglia l’uso di collutori e gel al fluoro che contribuiscono a mineralizzare i denti.

6. Mi sto sottoponendo, o mi sono sottoposto, a radioterapia nella zona della testa e del collo?
Gli adulti che si sottopongono a radioterapia nella zona della testa e del collo sono a elevato rischio di carie a causa delle radiazioni che danneggiano le ghiandole salivari e generano, di conseguenza, secchezza delle fauci. La saliva combatte la carie, quindi chi è affetto da secchezza delle fauci è maggiormente a rischio.

Puliamo i denti dei pazienti prima della radioterapia e diamo loro una dose extra di fluoruro. Dopo la terapia, le ghiandole salivari non recuperano e la secchezza delle fauci rimane una condizione permanente. Consigliamo ai pazienti di sottoporsi a visita dentistica ogni due o tre mesi e di assumere sempre una dose extra di fluoruro.

Cosa fare

Indipendentemente dal livello di rischio individuale, tutti gli adulti dovrebbero utilizzare dentifrici al fluoruro. Si consiglia inoltre l’uso di collutori fluorato una o due volte al giorno. Il dentifricio contiene circa 1.000-1400 parti di fluoro per milione e il collutorio circa 250 parti di fluoruro per milione.

Se ritenete di essere ad alto rischio di carie, chiedete al vostro dentista di sottoporvi a un trattamento al fluoruro. Durante il trattamento, il dentista o l’igienista vi asciugherà i denti, quindi applicherà un gel direttamente sui denti o cospargerà un gel o una schiuma sulla superficie di un paradenti che dovrete tenere in bocca per 1-4 minuti. È possibile che vi venga anche applicata una vernice o un gel sulle radici dei denti. Dopo il trattamento, non potrete mangiare, bere e fumare per 30 minuti. I trattamenti al fluoruro in studio apportano livelli elevati di fluoro che vanno da 9.000 parti per milione a 20.000 parti per milione circa, a seconda del tipo di trattamento.

Il trattamento al fluoruro è realizzabile anche a casa. Sarà il dentista o l’igienista a decidere il trattamento più adatto alle vostre particolari esigenze in base al vostro livello di rischio di carie.

Infine, rivolgetevi allo studio dentistico per determinare il vostro livello di rischio di carie. I dentisti e gli igienisti dentali prescrivono prodotti al fluoro in combinazione con buone abitudini di igiene orale, controllo degli spuntini e dei carboidrati assunti e uso di prodotti antimicrobici per ridurre il rischio di carie.

Gli adulti devono convincersi che i problemi dentali non sono necessariamente dovuti all’invecchiamento. Il fluoruro e altri programmi di prevenzione mantengono i denti sani anche quando si invecchia.

Per inviarci un messaggio compilate il modulo sottostante.

* Campi Obbligatori

Leave a Reply